Sani disastri in cucina – Riso venere salmone e zucchine/Esperimento 8

Riso venere salmone e zucchine

L’altro giorno ero a una fiera per lavoro e ho visto durante la pausa pranzo una ciotolina con riso venere, salmone e broccoli… ho pensato subito che avrei rifatto questa ricetta ma, diciamo la verità, i broccoli non sono proprio di stagione a luglio! E così ho sostituito con le zucchine. Anche se la ricetta è semplice e veloce, di disastri ne potete fare a bizzeffe, vi elencherò molto volentieri i miei 😉

Cosa serve:

  • riso venere
  • salmone (se volete fare una versione senza pesce usate il petto di pollo)
  • zucchine
  • origano
  • sale
  • pepe
  • aglio

Iniziamo! Per prima cosa mettete l’acqua a bollire e, quando sarà calda, salatela e mettete il riso a cuocere. Subito il primo “dramma”: quanto riso mettere a testa? Si vocifera che tre manciate di riso sia la giusta quantità… Il punto è che ognuno valuta la quantità della manciata a modo suo ed ecco che io ho dovuto cuocere il riso in due volte perché ne avevo messo troppo poco!

Mentre il riso fa il suo corso lavate e tagliate le zucchine e mettetele in padella con olio e aglio. Quando si sono ammorbidite aggiungete sale e origano e terminate la cottura.

Separatamente in una padella con un filo di olio mettete a cuocere il filetto di salmone e a metà cottura salatelo e pepatelo a vostro piacimento.

Questi due passaggi sono importanti. Sia le zucchine che il salmone (o il pollo, in base a cosa avete scelto) devono essere drogati bene, altrimenti tutto il riso sarà pressoché insapore!). Altra raccomandazione: state attenti che né le zucchine né il salmone siano troppo asciutti onde evitare che tutto il piatto diventi un mattone da buttare giù. Non siate quindi troppo parsimoniosi con l’olio e, se proprio non volete eccedere con le calorie, aggiungete un po’ di acqua (qualcuno rabbrividirà, lo so!).

Una volta scolato il riso lasciatelo freddare, disponetelo poi al centro del piatto e unite successivamente da una parte le zucchine e dall’altra il salmone (io ne ho messo mezzo filetto a testa, eravamo in 4). Tutto tiepido o freddo. Ho infine aggiunto un po’ di olio a crudo sul riso.

Anche se ci sono tre cose da cuocere quasi contemporaneamente i tempi di cottura sono brevi (zucchine 15/20 minuti, dipende da quanto piccole le tagliate, salmone 7 minuti per ogni lato sono sufficienti se il filetto non è di grandi dimensioni) e alla fine la realizzazione del piatto finito non è difficile ed è una buona alternativa estiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

If you agree to these terms, please click here.