Da un errore può nascere qualcosa di buono, quasi sempre!

Qualche giorno fa mia madre vedendo il mio frigo tristemente spoglio mi ha lasciato alcune cose e fra queste la pasta per fare la pizza. Io l’ho scambiata per pasta sfoglia e mi sono accorta che non lo era a metà della mia ricetta perché la consistenza era diversa dal solito!

E niente… Che fare? Ma nulla dai, mi son detta: “Come va va” e per questa volta direi che è andata meravigliosamente!

La ricetta non è altro che un fagottino di stracchino, mandorle e cavolo rosso. Questa verdura invernale ha moltissime proprietà che vi consiglio di leggere qui. Io personalmente la adoro sia cruda ad insalata, sia cotta.

Cosa serve:

  • Rotolo di pasta per pizza, oppure in alternativa pasta sfoglia (è quella più friabile, io la scambio spesso con la brisè che è più consistente. Va bene anche questa alternativa se la preferite)
  • Cavolo rosso
  • Stracchino
  • Peperoncino
  • Aglio
  • Mandorle

Tagliate il cavolo rosso e lavatelo, operazione noiosa ma necessaria. In una padella fate scaldare dell’olio con uno spicchio di aglio e del peperoncino. Unite il cavolo rosso e fatelo insaporire per circa 5 minuti, fino a che non si sarà ammorbidito.

Stendete la pasta che avete scelto e formate dei cerchi o con uno stampo oppure con un bicchiere. Posizionate la pasta negli stampini. Questo passaggio se volete potete eliminarlo. Se preferite potete mettere la pasta in una teglia e fare una sorta di torta salata. Il risultato non cambia. Io preferisco gli stampini perché in questo modo ogni porzione risulta più croccante!

In ogni stampino disponete un cucchiaino di stracchino un paio di mandorle tagliate a metà e infine il cavolo cappuccio che a questo punto avrete tolto dal fuoco.

Disponete gli stampini in forno precedentemente riscaldato a 180° per circa 20 minuti. La cottura varia in base alla pasta che avete scelto di utilizzare!

Ecco fatto, tutto qui, la vostra cena è pronta!